“Pur essendo un paese di collina, San Potito Sannitico presenta un gran numero di toponimi legati all’acqua: Formose, Pozzo, Pantane, Via Rivo, Località Fontanelle, Piscina, Sugli, Paratella, Vallone e la stessa località Porta”*

L’acqua, si sa, è l’elemento primario per l’essere umano. Per San Potito Sannitico essa rappresenta una ricchezza, materiale e immateriale. È sempre stata presente nella vita dei cittadini di San Potito Sannitico e ha rappresentato fin dal passato uno dei pilastri più significativi dell’economia locale. La sua immaterialità, invece, si percepisce nell’ispirazione che ha dato ad artisti di vario genere che sono passati per il paese.

Ogni vicolo del paese ha una propria fontana, acqua che scorre, e ognuna di essa è stata personalizzata con vivaci colori e vari soggetti. Il paesaggio di San Potito Sannitico con la sua acqua limpida trasparente o semplicemente buona ha acquistato una sua identità, diventando soggetto e oggetto di ogni Fate, di ogni laboratorio, abbellendo spazi reali quanto quelli immaginari.

*(San Potito Sannitico, da villaggio rurale a città del parco, progetto e cura Nicolino Lombardi).