L’anno scorso San Potito Sannitico è stato la cornice del Fate Cinema 2018, il 4° laboratorio cinematografico nato con l’intento di valorizzare e supportare giovani filmmaker italiani e stranieri per la produzione di cortometraggi che hanno come set le strade del paese e come protagonisti gli abitanti del luogo.

Fate Cinema è un laboratorio cinematografico a cielo aperto il cui format richiede che ogni registi selezionati producano un cortometraggio girato interamente in paese, con gli abitanti come attori, in cinque giorni, su un tema dato dall’organizzazione. La competizione prevede due premi: uno scelto dalla giuria tecnica (assegnato da parte di esperti del settore) e uno dalla giuria popolare (assegnato dalla popolazione durante la serata di proiezioni). 
I premi sono una residenza artistica al Centro la Regenta (Isole Canarie) per il premio tecnico e una a San Potito per il premio popolare.


Quest’anno, il vincitore della giuria popolare, Santiago Tamagnone, un giovane filmaker argentino, sarà ospite di San Potito Sannitico, insieme ai produttori Cristian Martin Ella e Sofia Tagliabue e la sua equipe, per girare il suo primo lungometraggio: “The shadow of sunrise“, un revival dell’espressionismo tedesco, una nuova interpretazione della produzione cinematografica indipendente.

Hanno lanciato una campagna di crowdfunding per poter sostenere il viaggio che li porta da Bournemouth (Inghilterra) a San Potito. Ecco un articolo che ne parla.
L’attore protagonista sarà Norberto Trujillo Bolaños, il vincitore della giuria tecnica della scorsa edizione, FateCinema 2018. 
Il progetto sarà il 5° laboratorio cinematografico a San Potito Sannitico, ed avrà luogo dal 1° al 19 agosto.

Come ogni anno, FateCinema si pone l’obiettivo di integrare la cultura e il lavoro di questi giovani artisti internazionali, con l’ospitalità e l’energia dei suoi abitanti. 

Quindi, fatti avanti per partecipare! Si cercano volontari nei ruoli di runner, comparse, location scouter, assistenti organizzativi e… soprattutto, cuochi! *

*Avete voglia di condividere una cena con loro?


Domenica 11 agosto alle 18:30 ci sarà la presentazione del libro sull’espressività generativaArte e scienza dell’attore: Strategie segrete del Corpo-Mente” di Gianluca Testa e la presentazione del nuovo genere cinematografico Teatroformattivo, con proiezione di film.
Dal titolo sembrerebbe dedicato esclusivamente ad attori e appassionati di recitazione, in realtà è un libro utile a tutti, perché tratta la capacità di trasformarsi per interpretare i ruoli che affrontiamo nella nostra esistenza, indagando il processo di trasformazione anche attraverso l’ausilio di scienze come la filosofia, la psicologia, l’antropologia, la linguistica e la fisica quantistica

 

 

 

 


Sabato 17 agosto ci sarà in chiusura del laboratorio la proiezione di “Durante”, il primo lungometraggio di Norberto Trujillo Bolaños, il vincitore della residenza artistica al Centro la Regenta delle Isole Canarie, e la proiezione di “Crema Caserta il film girato con approccio sperimentale e fantastico da Jonathan Gottesmann e Mela Boev nel 2018 tra Caserta e San Potito, in collaborazione con con i suoi cittadini.